Dipendenza da Social Network

Dipendenza da Social Network: Come Riconoscerla e Quali i Rimedi

La dipendenza da social network come: Facebook, Instagram e TikTok, è dovuta al bisogno intrinseco dell’essere umano di comunicare e connettersi con il prossimo.

Tuttavia la tendenza all’eccessivo utilizzo dei social network, ha portato a disturbi correlati alla Internet Addiction Disorder (IAD). Diverse sono però le conseguenze legate alla dipendenza da essi. In questo articolo daremo una definizione alla social addiction, definendo quali sono i sintomi e i rimedi per superare la IAD.

Cos’è la Dipendenza da Social Network: Internet Addiction Disorder (IAD)?

La dipendenza da social media, viene chiamata anche col nome di Social Media Addiction. Come la dipendenza da sostanze stupefacenti, la dipendenza dai social media ha ripercussioni anche sul sistema nervoso. In entrambi i casi riduce i livelli dei ricettori della dopamina (Kim et al., 2011), sul sistema di ricompensa e di gratificazione, arrivando addirittura ad impattare sulla percezione spazio-temporale (Saliceti, 2015; Potenza, 2006). La Social Media Addiction è solo uno dei diversi tipi di IAD, tra cui si annoverano anche:

  • Cyber Sexual Addiction: dipendenza sessuale virtuale, relativa al materiale pornografico ed utilizzo di chat room.
  • Cyber Relationship Addiction: tendenza ad intraprendere relazioni mediante il canale virtuale, ma anche a commettere tradimenti online.

A tal proposito, una delle pratiche più diffuse che ha come oggetto le relazioni interpersonali, riguarda la dipendenza dal sexting.

  • Net Gaming Addiction: dipendenza dai giochi online.
  • Computer Addiction: tendenza a costruirsi una vera e propria vita parallela online, con giochi virtuali, identità virtuale.
  • Information Overload: ricerca ed accumulo compulsivo di informazioni sul web.

Nel fenomeno più ampio dell’Internet addiction rientrerebbe il 5% dei giovani di età compresa tra i 14 e i 21 anni, con una dipendenza moderata (savethechildren.it, 2019). Nella popolazione occidentale lo 0.8% dei ragazzi presenterebbe un quadro grave di dipendenza, percentuale che cresce fino al 4.9% nei paesi orientali (Nakayama et al., 2017).

 

Il confronto sociale

La teoria del confronto sociale di Festinger ha preannunciato già a metà del secolo scorso il meccanismo che oggi crea la dipendenza da social: l’essere umano tende a confrontarsi con l’altro per autovalutarsi, osservandosi attraverso uno specchio sociale. I social media sembrerebbero assolvere a pieno a questa necessità. Ma da un lato mostrano influencer, blogger, modelli ideali, (spesso inaccessibili) a cui assomigliare e dall’altro restituiscono immediatamente la percezione che gli altri hanno di noi, attraverso like, commenti, condivisioni.
Tutto questo però va ad influire inevitabilmente sui livelli di autostima.



Una curiosa ricerca ha infatti evidenziato che, sia in Italia che in America, c’è un utilizzo eccessivo di Facebook. Tale coinvolgimento ha un impatto negativo sui livelli di autostima (Blachnio et al., 2019). Maggiore è il tempo che si trascorre online, maggiore è il rischio di sviluppare una dipendenza dai social, e diventerà sempre più difficile capire come uscirne il prima possibile.
Il comune denominatore di tutte le dipendenze è l’attivazione del sistema cerebrale di ricompensa così come: l’assunzione di sostanze stupefacenti, alcol, gioco d’azzardo, e lo shopping compulsivo, i comportamenti che portano all’utilizzo dei social vengono rinforzati, e il resto delle attività perde di valore.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dott.ssa DANIELA RUGGIERO

Indirizzo
Viale Trento, 192 – 36100 Vicenza

P.I.:
03813980244

CONTATTI

Cellulare:
388 255 5014

Mail:
info@danielaruggiero.it

DOVE RICEVO

Studio di Vicenza:
viale Trento, 192 – 36100

Studio di Padova:
Vicolo Giordano Bruno, 1/b – 35124

INFORMATIVA

Questo sito usa cookies per migliorare l'esperienza utente. Continuando a visitare il sito accetti l'uso dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi